Portonovo, Ancona - Monte Conero 1990 Foto Fine Art 110x50 cm di Luca Tamagnini

Portonovo

Portonovo, un paesaggio costiero delle Marche sotto il Monte Conero

Portonovo e il Monte Conero, un pezzo di costa adriatica delle Marche che vorrei conoscere meglio e frequentare più spesso. Poche settimane fa, mi sono perso sulla strada che da Ancona va a Numana. Un gita nelle Marche, una strada sbagliata, ed un cartello che mi indicava Portonovo. Alla vista del mare è riemersa dalla memoria una vecchia foto scattata anni fa, e l’itinerario marchigiano ha avuto una deviazione. Luce, colori, cielo, nuvole … il paesaggio che mi si presentava al mio sguardo, non aveva nulla a che vedere con quella foto scattata 25 anni fa, un campo di grano quasi pronto per essere mietuto e sullo sfondo il mare. Ho ritrovato il punto, ed ho apprezzato ancora la bellezza del posto. I campi erano incolti e alcuni alberelli si erano presi il loro spazio interrompendo la vista del mare a 180 gradi. Ho fatto una foto con il cellulare per ricordarmi di cercare quella foto in archivio.

Come tutti i luoghi di mare italiani anche Portonovo fuori stagione si trasforma. La ressa estiva, il caldo e le spiagge piene di ombrelloni deformano molto un paesaggio costiero. Sono sceso fin laggiù non per fare un bagno nel gelido Adriatico invernale, ma per visitare una chiesa romanica sotto il Monte Conero. Si tratta di Santa Maria di Portonovo, una chiesa che ha molte cose da raccontare, sulle Marche, sull’Adriatico e su Dante. Un luogo di eremitaggio in riva al mare citato nella Divina Commedia, da un santo che racconta a Dante e Beatrice, di essersi li ritirato a vita di penitenza. il Santo è Pier Damiani vissuto nell’anno 1000 e merita un approfondimento … consiglio di leggere sulla Treccani la sua storia.

Una frana sconvolse il luogo nel 1300, annientò il monastero benedettino di cui la chiesa faceva parte e costrinse i frati ad abbandonare Portonovo. Solo negli anni ‘30 del novecento la chiesa fu riaperta al culto dopo un lungo lavoro di restauro. Uno stile romanico autentico, mai contaminato da altri stili grazie all’isolamento e all’abbandono. Un forte napoleonico è l’altro edificio importante di Portonovo, un presidio militare a controllo della baia, una rada strategica ad un possibile blocco navale al porto di Ancona, via mare la città è vicina e la sua storia immensa.

La città è stata fondata da Siracusani, intorno al 390 a.C. Sono rimasto sorpreso scoprire che nelle marche un pezzo di Sicilia vi avesse lasciato identità mediterranee con radici così profonde. I Siracusani sono i discendenti dei primi colonizzatori Greci provenienti da Corinto nel Peloponneso. Lo Ionio è stato per secoli il loro mare, e quindi grazie ad Ancona molto probabilmente hanno avuto anche l’Adriatico sotto il loro controllo.

Passano i secoli, (parecchi secoli) ed ecco alcuni porti e città sul mare italiane tornare ad essere protagoniste nel Mediterraneo. Sto parlando delle quattro Repubbliche Marinare Italiane; Venezia, Genova, Pisa ed Amalfi. Ancona è stata sicuramente la quinta repubblica, la sua storia, la sua potenza commerciale e marittima non ha nulla da invidiare alle altre anche se la vicinanza di Venezia non le ha permesso di crescere e prosperare più di tanto. Una libertà che termina il 1532 quando un Papa la sottomette e la ingloba sotto la sovranità diretta dello stato pontificio.

Nell’immagine dei porti e delle città di mare italiane rivedo molto la sorte di Ancona, da potenza marittima a misero scalo di traghetti. Oggi i porti italiani grazie al raddoppio di Suez sono tornati ad essere strategici, per tutta l’Europa. Quanto tempo ci vorrà per tornare agli antichi splendori? La sottomissione di vitali comunità di cittadini navigatori è stata la fine del periodo più glorioso della penisola italiana, che sul mare e dal mare hanno saputo generare grandezza e bellezza.

 


Su Photoatlante è possibile acquistare la foto del campo di grano sul mare, scattata nei pressi di Portonovo.

Portonovo, Ancona - Monte Conero 1990 Foto Fine Art 110x50 cm di Luca Tamagnini

Portonovo, Ancona – Monte Conero 1990 Foto Fine Art 110×50 cm di Luca Tamagnini


Link al mio libro fotografico di grande formato sul paesaggio costiero della Sardegna:

Sardegna Paesaggio Costiero in vendita su Photoatlante | Sardegna Paesaggio Costiero in vendita su Amazon


Articoli correlati

Fotografare paesaggi marini

Lo spettacolo del paesaggio costiero italiano

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *