Foto Mare

Le mie foto delle coste e del mare italiano

Foto mare è l’abbreviazione di foto di mare, foto del mare, foto al mare. Questo articolo racconta come sono arrivato a comporre il mio atlante personale di paesaggi marini italiani, dei tanti progetti fotografici sul mare e le coste italiane che ho realizzato in tanti anni di lavoro.

Isola di Palmarola, barca a vela dal cielo / Luca Tamagnini Catalogo 1993-06

Isola di Palmarola, barca a vela dal cielo / Luca Tamagnini Catalogo 1993-062

Foto Mare Italia – Premessa

Da Odisseo a Marconi il paesaggio costiero italiano aveva una sua potente forza evocatrice. Erano immagini marine mitologiche di spazi liquidi infiniti per avventure e grandi scoperte. In un arco storico immenso i primati mediterranei delle coste italiane sono state al centro della scena producendo ovunque armonia e bellezza. Poi è successo qualcosa e il nostro paese ha aggredito le sue coste e l’incanto si è dissolto. Ogni magica facoltà che l’orizzonte sul mare scatenava, ha cambiato suggestione ed è divenuta quasi ovunque attrazione balneare. L’ebbrezza della vacanza al mare è la sirena che ci invita e ci incanta, e ci porta ogni anno sulle spiagge. Le mie foto del mare e delle nostre coste mi hanno reso consapevole dell’inganno. Il mare estivo è abbaiante, acceca e confonde. Tanti tratti costieri hanno perso armonia, identità. Il nostro rapporto con il mare, della nostra storia sul mare, è ormai compromesso, smarrito. Le antiche comunità marine non ci sono più. E di loro stiamo perdendo anche la memoria.

Fiumicino, rifiuti del mare / Luca Tamagnini Catalogo 2020-006

Fiumicino, rifiuti del mare / Luca Tamagnini Catalogo 2020-006

Indice

Fotografie del mare e delle coste italiane

Il mare è da sempre un tema, argomento espressivo molto trattato nell’universo artistico occidentale e non solo. Il fotografo di paesaggio si pone di fronte al soggetto “mare” in maniera non molto diversa da un pittore, un vedutista dei secoli passati. Nonostante la fotografia sia il mezzo espressivo più contemporaneo, ha ormai superato i 100 anni di vita. Le foto di paesaggio dei decenni passati sono immagini che raccontano la storia di un luogo, ne testimoniano la trasformazione, l’evoluzione sia per opera dell’uomo che della natura.

Coste, spiagge e opere dell’uomo sul mare

Il soggetto principale di una foto di mare in realtà è la costa, una spiaggia, una riva rocciosa, un porto, un borgo, una marina. In questo catalogo fotografico le mie foto di mare, di paesaggi costieri sono molto condizionati dalla millenaria storia del Mediterraneo. Le coste italiane hanno subito grandi trasformazioni: l’opera dell’uomo e l’erosione del mare sono gli artefici del paesaggio costiero italiano. La fotografia di paesaggio è il miglior mezzo per studiare e documentare queste trasformazioni costiere. Ma il fotografo di paesaggio non ha solo intenti di testimone, di certificatore della storia di un territorio, di una costa. Questo mio grande progetto è anche una ricerca artistica sul paesaggio costiero del mio paese: l’Italia.

Fotografie artistiche

Il fotografo potrebbe rivolgersi al mare anche con altri intenti espressivi che rientrano più nella sfera artistica. L’orizzonte infinito, punto di incontro tra il mare e il cielo, è immagine metafisica, onirica, eppure così ordinaria ed invariabile per chiunque e per qualsiasi mare del mondo. L’orizzonte sul mare è immagine concettuale, nel senso che perde quell’attimo di realtà tipico del linguaggio fotografico: fissare il tempo, l’attimo, l’istante, l’eternità. Il mare e il cielo nella loro fluidità ed essenza incorporea è immagine quasi astratta ma immutabile nei millenni. Se il paesaggio marino è solo mare e cielo, riproduce una visione sempre identica a come è stata nel passato così come sarà nel futuro. A questo proposito leggi il mio articolo ” Mare e cielo di Capri ” dove parlo di un’artista concettuale e del mare. Leggi anche l’articolo ” foto artistiche ” che ho scritto su questo mio blog.

Foto Mare

Cataloghi Foto Mare Italia

I cataloghi dei paesaggi marini italiani

In questo articolo tratto di cataloghi fotografici di foto di mare del mio archivio fotografico. Foto mare è la parole chiave principale dei mie cataloghi di paesaggi marini italiani che ho pubblicato su questo sito. Un numero di fotografie che sfiora mille paesaggi costieri d’Italia. Per agevolare la navigazione e la ricerca delle mie foto sul web, foto mare è il termine più semplice e adatto per definire i miei paesaggi marini fotografici, paesaggi costieri, spiagge, isole, faraglioni, scogli…

Mar Adriatico

Foto di mare dell’Adriatico

La linea di costa bagnata dal Mare Adriatico va da Trieste a Santa Maria di Leuca in Puglia (Salento). I confini geografici del Mare Adriatico in realtà finiscono a Capo d’Otranto (Punta Palascìa). I confini culturali, identitari del Mar Ionio iniziano subito dopo aver doppiato il Capo di Leuca, quando si entra nel grande Golfo di Taranto. Come nel mio libro Italia Paesaggio Costiero il capitolo Mare Adriatico comprende anche il Canale d’Otranto, un tratto di mare che è confine mediterraneo molto importante. Un confine tra oriente e occidente in continua evoluzione.

Luca Tamagnini Catalogo 2017 006 Monte Conero Scogli Le Due Sorelle

Monte Conero, Scogli Le Due Sorelle / Luca Tamagnini Catalogo 2017-006

Confini adriatici

Per gli oceanografi il Canale d’Otranto non è Adriatico perché oltre Punta Palascìa, di colpo diviene un mare che raggiunge grandi profondità. Il colore del Canale d’Otranto non cambia quando il mare si fa grosso. Il basso fondo dell’Adriatico alla prime onde si porta in superficie i depositi di biomasse del basso fondo. Un limo che proviene da tutti i fiumi delle Alpi e dell’Appennino che fa perdere il colore blu scuro del mare anche molto al largo. Guarda tutte le foto del mare e delle coste dell’Adriatico.

Luca Tamagnini Catalogo 2017 050 Vasto Punta Penna

Vasto, Punta Penna / Luca Tamagnini Catalogo 2017-050

Foto Mare Salento

Foto del mare e delle coste del Salento

Una grande penisola bagnata da due mari. I confini del Salento sulla costa adriatica iniziano appena prima di Brindisi sulla costa di Ostuni. Il tratto di costa di Torre Guaceto ancora intatto e non costruito è un’area marina protetta da diversi anni. Il Salento marino che va dalla Grotta della Poesia a Otranto ha paesaggi costieri bellissimi. Ho realizzato diverse fotografie tra il 2017 e il 2018 per realizzare il libro fotografico Italia Paesaggio Costiero. Guarda tutte le foto del mare e delle coste del Salento.

Luca Tamagnini Catalogo 2018 006 Torre Pali

Torre Pali / Luca Tamagnini Catalogo 2018-006

Foto Mare Calabria

Foto del mare e delle coste della Calabria

La Calabria tirrenica e quella ionica hanno nello Stretto di Messina il paesaggio marino che fa da confine, e spezza il periplo calabro. Anticamente era l’ingresso insidioso che collegava due mondi mediterranei molto diversi. Messina era la sentinella strategica che ha vissuto magnificenze incredibili fino al 1660, quando un terribile terremoto la distrusse completamente. Il paesaggio costiero più bello che ho fotografato sulla costa calabra tirrenica è l’Arcomagno. Sullo ionio Capo Colonna, dove i resti di un tempio greco a due passi dal mare sono immagine sbiadita e solitaria di un passato molto prestigioso. Guarda tutte le foto del mare e delle coste della Calabria.

Luca Tamagnini Catalogo 2018 069 Capo Colonna Tempio di Hera Lacinia

Capo Colonna, Tempio di Hera Lacinia / Luca Tamagnini Catalogo 2018-069

Foto Mare Sicilia

Foto del mare, delle coste e delle isole della Sicilia

Dallo Stretto di Messina a Capo Passero la Sicilia è bagnata dal Mar Ionio. Siracusa è il centro, il gioiello urbano, l’isola centro storico. Un paesaggio marino cittadino mediterraneo davvero unico. Ho realizzato un libro fotografico su Siracusa e il suo mare protetto nel 2006 insieme a Folco Quilici: Il Mare di Siracusa. Oltre Capo Passero inizia la costa siciliana del Mar di Sicilia (Canale di Sicilia). In questo mare, lontanissime dalla costa, si trovano le Isole Pelagie: Linosa e  Lampedusa. Pantelleria è l’altra isola siciliana del Canale di Sicilia. Tutte le isole siciliane, comprese le Egadi e le Eolie sono in questo catalogo. Guarda tutte le foto del mare, delle coste e delle isole della Sicilia.

Luca Tamagnini Catalogo 2018 022 Acitrezza Faraglioni e Isole dei Ciclopi

Acitrezza, Faraglioni e Isole dei Ciclopi / Luca Tamagnini Catalogo 2018-022

Foto Costiera Amalfitana

I paesaggi marini della Costiera Amalfitana

Amalfi Coast” è il suo nome internazionale, famosissimo nel mondo. “Costiera” è quello più comune che a livello locale va oltre Positano e arriva fino a Punta Campanella. Doppiato il capo si entra nel mondo di Sorrento. Sullo sfondo la sagoma dell’Isola di Capri. Per mare la Costiera, Capri e Sorrento sono un tutt’uno, un unico territorio connesso come se fosse una grande città marina. La Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana se vissute e navigate per mare rivelano la loro reale identità, e spiegano i loro primati di civiltà e antiche egemonie mediterranee. Oggi sono divise da due provincie, quelle di Napoli e Salerno. Una contesa di confini terrestri, di terre verticali con vie terrestri ingolfate di traffico, che le hanno allontanate e rese dipendenti alle due città capoluogo. Guarda tutte le foto del mare, delle coste della Costiera Amalfitana.

Luca Tamagnini Catalogo 2018 007 Vietri sul Mare Scogli I Due Fratelli

Vietri sul Mare, Scogli I Due Fratelli / Luca Tamagnini Catalogo 2018 007

Foto Golfo di Napoli

I paesaggi costieri del Golfo di Napoli

Le foto di mare del Golfo di Napoli sono paesaggi che ho affrontato pochi anni fa da Mergellina. Ho fotografato Capo di Posillipo, l’approdo di Villa Rosebery una delle magnifiche residenze del nostro Presidente della Repubblica. Il paesaggio a Napoli è visione percepita e sentita con una certa sacralità. Questo gruppo di foto comprende anche le isole del golfo: Capri, Ischia e Procida. I Faraglioni di Capri e la Grotta azzurra sono foto recenti realizzare e pubblicate nel mio libro fotografico Italia Paesaggio Costiero. Dai Giardini di Augusto a Capri ho diversi scatti panoramici. Visioni marine riprese con il grande formato 6×17 in pellicola. Leggi l’articolo ” Grotta Azzurra ” su questo blog. Guarda tutte le foto del mare, delle coste del Golfo di Napoli.

Luca Tamagnini Catalogo 2018 028 Golfo di Napoli da Mergellina

Golfo di Napoli da Mergellina / Luca Tamagnini Catalogo 2018-028

Foto Ponza

I paesaggi marini di Ponza, delle Isole Pontine e della costa laziale

Questo catalogo di foto dei paesaggi marini di Ponza è anche di tutte le altre Isole Pontine: Santo Stefano, Ventotene, Zannone e Palmarola. Questo gruppo di foto si divide in due serie sulle Isole Pontine. La prima è del 2018 su Ponza e Palmarola. Scatti realizzati anche nel grande formato 4×5 pollici. L’altra serie risale al 2004 e sono foto delle isole di Ventotene e Santo Stefano. Un lavoro fotografico per realizzare un libro sull’Area Marina Protetta di Ventotene. Leggi l’articolo ” Ponza ” su questo blog. Guarda tutte le foto del mare e delle coste delle Isole Pontine e della costa laziale.

Luca Tamagnini Catalogo 2018 035 Isola di Ponza Scoglio Caciocavallo e paese di Ponza

Isola di Ponza, Scoglio Caciocavallo e il paese di Ponza / Luca Tamagnini Catalogo 2018-035

Foto Mare Sardegna

I paesaggi costieri e marini della Sardegna

Foto mare Sardegna è una voce molto importante del mio catalogo fotografico. I paesaggi marini e costieri della Sardegna sono fotografie realizzate per diversi libri fotografici. Monografie sui diversi territori sardi sul mare protetti: Dal Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena al’Asinara, dall’Area Marina Protetta di Tavolara a quella di Villasimius, alla Penisola del Sinis, a Capo Caccia. Il progetto fotografico ed editoriale più importante sulla Sardegna è il libro fotografico di grande formato di 300 pagine: Sardegna Paesaggio Costiero.  L’edizione italiana del volume è esaurita. L’edizione internazionale in tre lingue (inglese, francese e tedesco) è ancora disponibile sul sito della Photoatlante. Vai alla pagina prodotto di Sardinia Coastal Landscape e acquista una copia. (Se mi scrivi ti posso far avere un codice sconto sconto del 30% sul prezzo di copertina € 49,00). Guarda tutte le foto del mare e delle coste della Sardegna.

Luca Tamagnini Catalogo 2008 009B Dune di Porto Pino

Dune di Porto Pino / Luca Tamagnini Catalogo 2008-009B

Foto Isola d’Elba

I paesaggi marini dell’Arcipelago Toscano

L’Isola d’Elba e l’Arcipelago Toscano è una serie di foto su tutte le isole toscane: Giannutri, Giglio, Montecristo, Pianosa, Elba, Capraia, Gorgona. Ho fotografato l’Isola d’Elba e le altre isole dell’arcipelago per realizzare un libro sul Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (esaurito). Era il 2002 e il Parco Nazionale era nato da pochi anni (1996). Un progetto editoriale finanziato dal Ministero dell’Ambiente. Per realizzare le fotografie del libro passai un’estate in barca insieme a Folco Quilici, l’autore dei testi del volume fotografico. Un crociera tra le isole dell’Arcipelago Toscano, peripli in barca alla ricerca di paesaggi e fondali subacquei di isole finalmente protette e tutelate dal Parco Nazionale. Guarda tutte le foto del mare e delle coste del’Elba e dell’Arcipelago Toscano.

Luca Tamagnini Catalogo 1992 032 Isola dElba Portoferraio dal cielo

Isola d’Elba, Portoferraio / Luca Tamagnini Catalogo 1992-032

Foto costa toscana

Foto del mare, e delle coste della Toscana sul Tirreno e il Mar Ligure

In questo catalogo ho inserito la Toscana sul mare senza le isole dell’Arcipelago Toscano. L’Argentario, la Maremma, Castiglione della Pescaia, la Versilia. Appena fuori Livorno, in mezzo al mare esiste un simbolo, un monumento antico sopravvissuto alle tempeste: l’antico faro medioevale che Pisa costruì per segnalare le secche della Meloria. Un tratto di mare insidioso per la navigazione in questo tratto toscano del Mar Ligure. Guarda tutti i paesaggi costieri della Toscana.

Luca Tamagnini Catalogo 2017 043 Livorno Torre della Meloria

Livorno, Torre della Meloria / Luca Tamagnini Catalogo 2017-043

Foto costa ligure

I paesaggi marini della costa ligure

La Liguria di Levante e la Liguria di Ponente sono due mondi molto distinti con Genova al centro che le divide e le unisce allo stesso tempo. Ho realizzato due libri fotografici su due territori della Liguria di Levante straordinari. Il primo nel 2004 sull’Area Marina Protetta di Portofino. Il secondo libro fotografico nel 2006 sul Parco Nazionale delle Cinque Terre. Per questi due lavori editoriali il mio catalogo di foto della Liguria è sbilanciato a levante. A Ponente mi sono concentrato sull’Isola Gallinara l’unica vera isola della Liguria. Leggi l’articolo “Isola Gallinara” su questo blog. Bergeggi, Laigueglia, Villa Hambury a Ventimiglia sono i paesaggi che completano l’ultima Liguria prima della Francia. Guarda tutti i paesaggi costieri della Liguria.

La Cervara Abbazia di San Girolamo al Monte di Portofino

La Cervara, Abbazia di San Girolamo al Monte di Portofino / Luca Tamagnini Catalogo 2004-012

Progetti fotografici / Collezioni

I cataloghi FOTO MARE ITALIA sono stati classificati non solo per aree costiere d’Italia, ma anche secondo specifici progetti editoriali ed artistici che ho realizzato in un arco di più di 30 anni. Qui di seguito in ordine di tempo i progetti più importanti che compongono le collezioni delle foto del mare italiano, delle coste d’Italia, dei paesaggi marini e costieri italiani.

I ciclopi del paesaggio costiero italiano

2017 / 2020

Progetto fotografico non ancora concluso

Dal 2017 mi sono dedicato ai paesaggi che hanno come soggetto masse rocciose che emergono dal mare, scogli monolitici, isolotti, faraglioni lungo le coste italiane. Foto di mare e di scogli famosissimi, alcuni molto identitari per chi vive sulle loro coste. Il progetto è in fase di realizzazione e non è ancora terminato.

Gigantesche sculture della natura

Queste gigantesche sculture della natura sono dei totem, delle sentinelle che raccontano tra alti e bassi il legame di noi italiani con il mare. I loro nomi, le loro favole e leggende sono un atlante antropologico molto vario e di grande fascino. Una lunga storia di amore e timore per il mare.

Tra natura e mito

Il paesaggio costiero italiano ha perso nel tempo molto di questo fascino mitologico. Il mare estivo, le vacanze in spiaggia hanno incrinato questo rapporto culturale con il paesaggio identitario delle origini mitologiche del primo Mediterraneo. E in Sicilia i “Ciclopi” sono gli isolotti, i faraglioni che circondano il mare di Acitrezza. Episodio dell’Odissea famosissimo. Sono quei massi lanciati dal gigante con un occhio solo, quel ciclope che Odisseo (Ulisse) ha accecato per potersi salvare e continuare i suoi peripli. Una delle prime immagini marine che identifica l’occidente mediterraneo, la Sicilia, la penisola italiana come nuova frontiera del mondo greco arcaico.

Monolitiche presenze

I riferimenti costieri, immagini marine, sono stati tramandate attraverso rappresentazioni fantastiche e soprannaturali e queste monolitiche presenze nel paesaggio costiero si sono presi la scena su rotte e peripli delle nostre isole e penisole. Ogni riferimento visivo era fissato nella memoria, tramandato in portolani, prima orali e poi scritti.

Devastazioni del paesaggio costiero italiano

Antropomorfizzare le rocce è stato anticamente uno scongiuro apotropaico per la buona navigazione così come riferimento nautico, immagini di mari e coste, per evitare pericoli del mare sotto costa. Oggi la sacralizzazione della natura li ha resi monumenti identitari contro la devastazioni del paesaggio costiero italiano.

Scelte stilistiche

Il grande formato di ripresa rende molto incisa e definita la materia litica. Tra cielo e mare la linea dell’orizzonte deve essere sempre presente, fare da sfondo al Ciclope, al gigante di pietra ritratto. Negli ultimi scatti ho preferito Il formato 4×5 pollici a lastra in negativo colore ai soliti formati che utilizzo per le mie foto marine, paesaggi costieri: 6×17 e 6×6. Per questo progetto prediligo il formato verticale (portrait) per produrre grandi fotografie Fine Art 100 x 130 cm. Una scelta stilistica per me insolita. Anche se in questa mia call ho inserito diversi scatti 1 x 1 metro.
Ho diversi “ciclopi” ancora da ritrarre in questo formato verticale. Per questo motivo il progetto è in evoluzione. Fotografie al mare e alle coste che ancora devo realizzare.

Un nuovo gigante di roccia

Nel 2020 in Sardegna ho trovato un nuovo ciclope nella zona militare di Capo Frasca. Ero li per fotografare dei surfisti sardi. Qui sotto lo scatto, la foto del mare mosso e dello scoglio di S’Enna ‘e S’Arca, un ciclope roccioso che vorrei aggiungere a questa serie. Dovrò tornarci col mare calmo per poter sbarcare sugli scogli a poca distante da questo gigante di roccia e realizzare un nuovo scatto con il grande formato 4×5 pollici. Spero nel 2021 di concludere questo progetto per una mostra.

S'Enna 'e S'Arca / Luca Tamagnini Catalogo 2020-002

Italia Paesaggio Costiero

2016 / 2018

Dal 2016 al 2018 ho fotografato i paesaggi costieri italiani per il progetto editoriale: Italia Paesaggio Costiero. La Toscana dell’Argentario, della Maremma sul mare, è stata la regione che ha dato inizio ad una campagna fotografica durata quasi 3 anni.

Toscana

Il Parco della Maremma Toscana, che una volta si chiamava il Parco dell’Uccellina, va da Talamone alla foce dell’Ombrone. Ho messo in acqua il gommone e ho iniziato a esplorare questo pezzo di Toscana selvaggio di difficile accesso per vie terrestri, vincolate dalle regole di visita del parco. Poi, sempre in Toscana andai a fotografare in mezzo al mare la Torre della Meloria davanti a Livorno.

Capri

Capri e suoi faraglioni sono venuti dopo la Toscana. Feci base a Marina della Lobra, un piccolo porto nel Golfo di Napoli sulla Penisola Sorrentina nel comune di Massa Lubrense. Da qui Capri è vicina via mare. Leggi l’articolo del racconto di come ho fotografato la Grotta Azzurra. Da Marina della Lobra sempre utilizzando le vie d’acqua sono tornato in “Costiera”. Amalfi Coast via mare, con un proprio mezzo nautico, è dimensione mediterranea ideale, ti accoglie a braccia aperte, se la si vive fuori stagione, in primavera.

Costiera Amalfitana

La Baia di Ieranto, il piccolo fiordo di Crapolla, gli isolotti di Isca, Vetara e i Li Galli, sono i paesaggi costieri, le foto di mare che più amo e che frequento e navigo fin da ragazzino. Sono sbarcato all’alba a Positano, a Praiano, a Furore… i mille luoghi della Costiera Amalfitana famosissimi, tra le foto di mare più conosciute del mondo.

Arcomagno

Un altro itinerario fotografico che mi ha permesso di fare degli ottimi scatti è stato il Cilento la Calabria tirrenica. L’Arcomagno sulla costa nei pressi di Praia a Mare è un luogo della Calabria che non poteva non esserci in questo serie di fotografie marine sul paesaggio costiero italiano. L’Arcomagno è una spiaggia segreta accessibile dal mare da un arco naturale e fuori stagione è un incantato mediterraneo unico nel suo genere.

Gargano

Sempre nel 2017 ho affrontato il Gargano, sono andato alla ricerca di paesaggi costieri adriatici famosissimi: Vieste, I Faraglioni di Puglia, l’Arco di San Felice.

Trabocchi, scogli e castelli

Sempre nel 2017 ho risalito la costa adriatica della penisola verso nord e in Abruzzo ho fotografato i trabocchi tra Vasto e Ortona. Sono stato anche nelle Marche sulla costa del Monte Conero dove ho fotografato Le Due Sorelle, due scogli ed una piccola spiaggia molto amata, un luogo costiero identitario nel mare di Ancona. Sulla costa laziale vicino Roma ho ripreso i castelli di Palo Laziale e di Santa Severa, più a sud sempre sulla costa laziale sono stato a Terracina, Sperlonga e Gaeta. Un Lazio sul mare da me poco frequentato nonostante vive a Roma da tanti anni.

Salento

Ad ottobre del 2017 ho affrontato il Salento. Ho fatto base a Torre dell’Orso, a due passi dalla Grotta della Poesia a Roca Vecchia. Sulla Grotta della Poesia ho scritto un articolo su questo sito. Il Salento è come una grande isola, il mare ovunque, le sue coste infinite così come la sua antropizzazione a volte anche molto ingombrate e scellerata. Un giro faticoso, affrontato anche per mare.

Trieste

Il 2018 l’ho iniziato sul Mar Adriatico, a Trieste e in Laguna Veneta. A Trieste ho fotografato Molo Audace e in laguna sono stato a Burano, la piccola isola lontana da Venezia. Su Trieste e il Molo Audace ho scritto un articolo su questo sito.

Sardegna

In pieno inverno del 2018 sono riuscito finalmente a fotografare la cascata sul mare di Capo Mannu in Sardegna. Un viaggio in pieno inverno in Sardegna mi ha fatto riscoprire il Sinis, il Sulcis.

Sicilia, Calabria e Puglia

Un viaggio in Sicilia per un periplo via terra. Milazzo, Tindari, Cefalù, Scopello, San Vito Lo Capo. Dal Tirreno al Mar di Sicilia, la Scala dei Turchi, le coste di Agrigento bianche candide. Poi lo Ionio, Marzamemi, i Ciclopi di Acitrezza, lo Stretto. In Calabria ho fotografato Le Castella, Capo Colonna, poi sono ritornato nel Salento, a Gallipoli, Torre Pali, Santa Maria di Luca. Risalendo la Puglia sono tornato a Polignano, all’Abbazia di San Vito, la Costa dei Trulli nel territorio di Cozze. Giornate invernali spazzate da un vento gelido mi hanno mostrato un Mar Adriatico minaccioso e poco attraente.

Ponza

Sempre nel 2018, appena prima di Pasqua ho riscoperto Ponza. Erano anni che non ci andavo. Ponza, Zannone e Palmarola fuori stagione sono peripli d’altri tempi, paesaggi che ho sempre conosciuto in estate quando il suo mare brulica di barche. Ho scritto un articolo su questa esperienza fotografica a Ponza su questo sito.

Liguria

Questa invernale campagna fotografica l’ho conclusa in Liguria, davanti all’Isola Gallinara. Ho toccato a pochi giorni di distanza due estremi costieri: dal Faro di Santa Maria di Leuca a Villa Hambury a Ventimiglia a due passi dal confine francese. Anche Trieste sembra lontanissima dalla Liguria, eppure dal cielo quando ci volai sopra nel 1991, ero decollato dalla Liguria, da Sarzana. Volai dal Mar Ligure all’Adriatico in nemmeno mezzora di volo, una dimensione geografica privilegiata a chi ha la fortuna di aver lavorato con Folco Quilici. La sua Italia vista dal cielo è stata una collana di libri fotografici e soprattutto una serie di film che tra gli anni ’60 e ’70 ha fatto conoscere agli italiani quanto il paesaggio del nostro paese era ed è ancora, regione per regione, un’incredibile varietà di identità connesse dalla storia, dalla geografia e dal Mare Mediterraneo. Le distanze geografiche del periplo italiano sono molto relative. Mare, terra e cielo sono le tre dimensioni che ho dovuto dominare per una fotografia di paesaggio che è sempre in continua evoluzione e che mi ha permesso di comporre questo grande catalogo delle foto del mare italiano.

Golfo di Napoli

In realtà l’ultimo scatto che ho realizzato prima di chiudere l’impaginato di Italia Paesaggio Costiero è stato davanti agli Scogli i Due Fratelli a Vietri sul Mare in Costiera Amalfitana. Venivo da Napoli dalla Residenza Presidenziale a Capo Posillipo: Villa Rosebery. Il Golfo di Napoli l’ho fotografato anche sott’acqua. A Baia, vicino Pozzuoli esiste un Ninfeo romano che si trova sotto il livello del mare. Una volta era un affaccio sul mare di un Imperatore romano. Tutto il territorio di Pozzuoli ha un vulcano nel sottosuolo che cambia l’assetto in superfice, nei secoli ha fatto inabissare questo tratto costiero ed oggi è un parco archeologico sommerso.

Luca Tamagnini al lavoro

2016 / 2018

Sardegna Paesaggio Costiero

2007 / 2010

Le coste della Sardegna in un libro fotografico

Questo progetto sulla Sardegna è stato il primo lavoro fotografico che ha messo al centro il paesaggio costiero, senza venire distratto dal linguaggio del reportage di viaggio. L’onnivoro mondo del reporter di viaggio, una fotografia attualissima, rivolta a qualsiasi cosa, immagine tu riesca a cogliere e a fissare in tanti scatti il più vari possibili. Il mare e le coste della Sardegna non era la prima volta che le affrontavo, anzi erano da me già ben frequentate con la macchina fotografica. Era solo l’approccio che in questo progetto volevo evolvere. Non più fotografie di esseri umani, uccelli, biologia marina, reperti archeologici in fondo al mare, musei, insomma tutti quegli aspetti che direttamente o indirettamente sono un invito al viaggio, con fini più o meni dichiarati di promozione turistica.

Visione costiera unico soggetto

La fotografia di paesaggio doveva prendersi tutti gli spazi, e le visione costiere diventare l’unico soggetto della ricerca estetica e concettuale. Un modo di fotografare che già conoscevo bene e che grazie al grande formato 6×17, da me già molto usato e impiegato fin dagli anni 80 mi aveva aperto le porte dell’altissima risoluzione, una percezione del dettaglio, anche per visione molto aperte, del campo lungo, di una linea dell’orizzonte sul mare molto netta ed incisa. Le coste già molto riprese dal cielo nei lavori passati mi avevano convinto della validità di questo metodo di ripresa, linguaggio estetico. Avendo visto dal cielo tutte le coste della penisola e della Sicilia, corrotte in buona parte da una antropizzazione scellerata, l’integrità della Sardegna doveva essere documentata e diventare un libro.

Luca Tamagnini al lavoro in Sardegna

2007 / 2010

Aree Marine Protette d’Italia

2002/2007

Libri fotografici

Questa serie di fotografie sono state realizzate per una collana di libri fotografici sulle Aree Marine Protette d’Italia. Ho realizzato le foto di 14 volumi fotografici di grande formato (30 x 30 cm). Il progetto editoriale era diretto da Folco Quilici e fu finanziato dal Ministero dell’Ambiente. Il primo libro fu l’Asinara, da poco diventato Parco Nazionale. Grazie a questa isola, solo qualche anno prima impenetrabile e di difficile accesso perché carcere di massima sicurezza, che nacque l’idea della collana. Un reportage da me realizzato sull’isola nel 2000 per una rivista illustrata, fu l’occasione per pensare ad un libro fotografico naturalistico su un’isola ibernata per decenni a causa della colonia penale.

Folco Quilici

Ne parlai con Folco Quilici con il quale da anni ero legato per tanti altri progetti editoriali fatti insieme, che vide subito la portata molto più ampia del progetto, di collegarla a tante altre isole, penisole e territori costieri che in quegli anni si stava cercando di proteggere e conservare. Erano gli anni della nascita di tante aree marine protette. Il Ministero dell’Ambiente accettò la nostra proposta e oltre all’Asinara si misero in cantiere altri tre arcipelaghi meravigliosi dei nostri mari: l’Arcipelago Toscano, le Tremiti e le Egadi. Dal 2002 al 2003 mi dedicai totalmente a questo mondo di isole, tra paesaggi marini e biodiversità marine.

Da Portofino a Siracusa

Seguirono nel 2004, la Penisola del Sinis, Portofino, le Isole Egadi e Ventotene. Nel 2005 fu la volta dell’Arcipelago di La Maddalena e di Punta Campanella sulla Penisola Sorrentina. Nel 2006 affrontai Villasimius e Tavolara in Sardegna e nel 2007 Siracusa (Plemmirio) e le Cinque Terre. Solo in questi ultimi due anni iniziai ad utilizzare i digitale ma senza mai abbandonare la pellicola del medio (6×6) e grande formato (6×17). L’ultimo scatto che realizzai per questo grande progetto sul mare protetto italiano fu a Siracusa, uno scatto dal cielo su Ortigia che divenne poi la copertina del libro.

Mari d’Italia

1990/1993

Peripli dal cielo

Nel 1990 ho iniziato a volare sulle coste d’Italia in elicottero. Un viaggio durato 4 anni per 4 volumi fotografici sui mari italiani. Un progetto editoriale pensato da Folco Quilici e proposto all’Ammiraglio della Marina Militare Peleo Pellegrino.

Mar di Sicilia e Mar Ionio

Il Mar Ionio e il Mar di Sicilia fu il primo volume della collana. Circa 10 ore di volo sulle coste e le isole della Sicilia: dalle Isole Egadi a Pantelleria, dalle Isole Pelagie a Capo Passero.  Poi tutta la costa ionica della Sicilia, della Calabria e della Puglia fino a Santa Maria di Leuca.

Mar Adriatico

Poi seguì nel 1991 l’Adriatico: un volo sulla costa adriatica pugliese fino al Gargano e alle Isole Tremiti. Un secondo volo lo feci sulla Romagna verso nord fino a Trieste. In quell’anno avevo già volato sulla costa adriatica per un altro lavoro fotografico. Un lungo volo dall’Abruzzo alla Laguna Veneta mi aveva fruttato già molti scatti da cielo per il libro.

Mar di Sardegna e Mar Ligure

Il Mar di Sardegna e quello Ligure li affrontai l’anno successivo nel 1992. Era l’anno che ricorrevano i 500 anni della scoperta dell’America. Genova era al centro di tante commemorazioni perché è la città che aveva dato i natali a Cristoforo Colombo. In realtà i voli più belli li feci sulle coste della Sardegna. Il Mar di Sardegna bagna le coste sarde dalle Bocche di Bonifacio, nell’estremo nord sardo, a Capo Spartivento nel sud Sardegna.

Mar Tirreno

Ed infine il Tirreno nel 1993, in ben 3 voli interminabili ma meravigliosi. Dalla Sicilia a Roma in ben 10 ore di volo a bassa quota, toccai tutte le regioni italiane sul Tirreno eccetto la Toscana e La Sardegna. Infatti l’ultimo volo lo feci in Sardegna: da Tavolara a Cagliari in 5 ore di volo. Il Golfo di Orosei fu sicuramente il paesaggio costiero che più mi colpì. Una Sardegna montuosa, imponente, non granitica, selvaggia… che precipita in un mare limpidissimo e sempre poco frequentato da barche e natanti.

Gli elicotteri della Marina

Tutti questi voli li feci sugli elicotteri della Marina Militare Italiana. I piloti di questi bestioni della marina erano tutti ufficiali con tantissime ore di volo e molto esperti nel volare sul mare e sulle coste. Questi equipaggi della Marina Militare erano addestrati alla guerra anti sommergibili. La Guerra Fredda era da poco finita e questi piloti militari sapevano come cercare i sommergibili sovietici nei nostri mari.

Luca Tamagnini in volo sui mari italiani

1990 / 1991

Sicilia: beni culturali e paesaggio

1987/1989

Due anni in Sicilia

Ho lavorato in Sicilia per due anni per un progetto fotografico sulla catalogazione dei dei Beni Culturali: dal paesaggio ai musei, dai monumenti di tutti le epoche alle città viste dal cielo, dalle isole ai vulcani, … un grande lavoro che mi ha fatto conoscere molto bene l’Isola e i suoi arcipelagi. Immagini marine, foto di mare tra le più spettacolari del Mediterraneo. L’Eolie e Stromboli, il vulcano più attivo del mondo sono stati i paesaggi marini più importanti di questa serie siciliana degli anni ‘80.

Qui sotto il menu, i link a tutte le pagine di ogni catalogo del mio archivio di foto di mare, di paesaggi marini e costieri italiani. Un periplo della penisola, da Trieste a Ventimiglia, della Sicilia e della Sardegna, Isole Minori comprese. [LUCA TAMAGNINI]


Foto Mare Italia

Catalogo Foto Mare Adriatico
Catalogo Foto Mare Salento
Catalogo Foto Mare Calabria
Catalogo Foto Mare Sicilia
Catalogo Foto Mare Costiera Amalfitana
Catalogo Foto Mare Golfo di Napoli
Catalogo Foto Mare Ponza
Catalogo Foto Mare Sardegna
Catalogo Foto Mare Isola d’Elba
Catalogo Foto Mare Costa Toscana
Catalogo Foto Mare Costa Ligure

Articoli correlati

Paesaggi marini
Foto Artistiche
Fotografia di Paesaggio
Paesaggi italiani
Libri Mari Italia
Lo spettacolo del paesaggio costiero italiano

 


Banner libro fotografico - Titolo: Italia Paesaggio Costiero di Luca Tamagnini - Edizioni Photoatlante 2018

Libro Fotografico di Luca Tamagnini Italia Paesaggio Costiero Edizioni Photoatlante

Italia Paesaggio Costiero è in vendita nelle librerie
Feltrinelli e Mondadori e sul sito dell’editore Photoatlante.