mare-artico

In volo con l’elicottero sul Mare Artico

Alaska 1988

La scia di un rompighiaccio dal cielo è una traccia che rimane per molto tempo. Quando ci sono passato sopra con l’elicottero la grande nave non si vedeva più. Era il 1988, l’effetto del riscaldamento globale non era ancora un problema. Dicono che fra qualche decina d’anni il Mare Artico non avrà più la calotta polare. Il mare scuro assorbirà il calore del sole, il bianco dei ghiacci non sarà più lo specchio riflettente ai raggi del sole. Un fenomeno che qualcuno dice sia irreversibile.

Questo scatto è stato pubblicato qualche anno fa nel calendario dell’ENI, in occasione dell’anno dedicato al mare ed agli oceani. Purtroppo ho perso una copia di questo bellissimo calendario.

Mare Artico 1998 Fotografia Fine Art 100×70 cm carta cotone 320 g/mq. Una scia di un rompighiaccio sul Mare Artico. Alaska 1988. Foto dal cielo.

Stampa digitale a getto d’inchiostro – Digigraphie® by Epson tecnologia di stampa che garantisce qualità e durata eccezionali. La carta di stampa è la Hahnemühle FineArt Photo Rag Pearl 320 gsm. I colori Epson Ultra Chome K3 Vivid Magenta, con questo tipo di carta cotone hanno una certificazione di conservazione che supera i 100 anni.

 


Questa foto del Mare Artico è in vendita nel Bookshop di Photoatlante.


Leggi anche questo articolo sui miei paesaggi costieri: Fotografare paesaggi marini


 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *